arrow-down-2arrow-downbagbreadcrumbs-arrowbutton_arrowbutton_arrow_close_modal_windowdownloademailfacebook-footerfacebookgoogleplus-footergoogleplusgoogleplus_oldhomelinklinkedin-footerlinkedinlistmagnifymailmarkerpage-nav-arrow--rightpage-nav-news-arrow--leftpage-nav-news-arrow--rightpage-nav_gridpage-nav_leftpage-nav_rightpinterestshield-checkslider-arrow--leftarrow-dxtwitter-footertwitteruserworldmapyoutube-footer

Uteco GROUP & Manpower, un obiettivo comune: I giovani

23.03.2016

A partire da quest’anno è stato attivato un innovativo progetto che vede la stretta collaborazione tra Uteco Group, azienda leader mondiale nella produzione di macchine da stampa e trasformazione per il settore dell’imballaggio e del packaging alimentare e Manpower, multinazionale leader mondiale nelle innovative workforce solutions, entrambe interessate alla selezione, alla formazione e all’ingresso nel mondo del lavoro di giovani studenti motivati.

Il progetto è rivolto agli studenti più meritevoli delle ultime classi di istituti tecnici superiori (quarte e quinte) Offrendo loro la concreta possibilità, attraverso una campagna di reclutamento, screening, testing e colloquio finale presso l’azienda, di essere inseriti in una delle aziende più forti, dinamiche e in crescita nel settore manifatturiero e di iniziare da qui a costruire il proprio futuro professionale.

Partendo da una strategica azione di Employer Branding e arrivando alla selezione di 5 tra gli Istituti Tecnici più all’avanguardia del territorio Veronese (ISISS M.O. Luciano Dal Cero di San Bonifacio, Istituto Salesiano San Zeno di Verona, ISS Silva-Ricci di Legnago, ITIS Marconi di Verona e IIS Galileo Ferraris di Verona), Uteco Converting e Manpower hanno organizzato una giornata di orientamento presentando il progetto alle classi quarte e quinte di ogni istituto selezionato.

In risposta all’esigenza di Uteco di reperire profili professionali specializzati in ambito meccanico ed elettrico, Manpower seguirà un vero e proprio processo di selezione presentando le figure professionali e le mansioni di interesse ricercate da Uteco (ambito meccanico elettrico e in particolare montaggio meccanico e impiantistica e cablaggio a bordo macchina). A Manpower è affidato il compito di attuare dei testing, ovvero dei percorsi di valutazione finalizzati alla selezione del personale (prove scritte di carattere tecnico e trasversale, test psico-attitudinali, valutazioni di gruppo, ecc.), cui seguirà una graduatoria. Ai ragazzi che corrispondono maggiormente alle caratteristiche richieste dall’azienda sarà proposta l’opportunità di un ingresso in Uteco.

“Questo progetto nasce dall’esigenza di guardare avanti con uno sguardo rivolto alla ricerca e allo sviluppo, ma soprattutto ai giovani e al loro immenso potenziale”. Prosegue il Direttore di Produzione e Logistica Uteco Alberto Zampollo: “I giovani possiedono curiosità e interesse per le novità. Abbiamo così deciso, in collaborazione con Manpower, di iniziare la selezione già dai neodiplomati di quest’anno”.

A parlarci del progetto è anche Simone Quinto, CFO del Gruppo, Consigliere Delegato di Uteco Converting e Vice-Presidente di Uteco North America.

“Uteco già da alcuni anni investe sui giovani. All'interno del nostro ufficio produzione (che chiamiamo simpaticamente "palestra") passano molti giovani neo-diplomati e neo-laureati che, dopo un periodo di almeno 18 mesi, possono già andare a ricoprire ruoli importanti.  Abbiamo in organico diversi giovani che alla soglia dei 28-30 anni ricoprono ruoli di responsabilità nel reparto produttivo. Il nostro sistema è molto semplice e consiste nell'inserire continuamente giovani attraverso contratti di lavoro interinale, stage o tirocinio; in pochi mesi è subito chiaro quali siano i giovani sui quali puntare per il futuro dell’azienda.” Prosegue: “Collaboriamo con Manpower già da alcuni anni. Stiamo utilizzando contratti di "lavoro interinale" ma anche contratti di "staff leasing". Quando ci hanno proposto di sviluppare insieme questo progetto, abbiamo aderito con entusiasmo e credo che dopo l'estate arriveremo ai primi risultati. È un’iniziativa interessante, che in futuro vorremo attuare anche in collaborazione con alcune Università.” Infine: “Credo che i giovani studenti diplomandi ancora in fase di formazione abbiano talvolta difficoltà a decidere sul loro futuro. Tutto ciò è normale e Uteco vuole rendersi parte attiva nel far loro comprendere il significato di entrare nel "mondo del lavoro", rappresentando un buona opportunità di crescita grazie ai valori che da sempre contraddistinguono l’azienda, tra cui il forte spirito internazionale”.

Con le attuali premesse e la positiva risposta da parte dei giovani studenti, il progetto è destinato a dare ottimi risultati e divenire un valido strumento di recruitment per tutte le aziende che intendono investire tempo e risorse sulla formazione dei giovani più intraprendenti.

Top