arrow-down-2arrow-downbagbreadcrumbs-arrowbutton_arrowbutton_arrow_close_modal_windowdownloademailfacebook-footerfacebookgoogleplus-footergoogleplusgoogleplus_oldhomelinklinkedin-footerlinkedinlistmagnifymailmarkerpage-nav-arrow--rightpage-nav-news-arrow--leftpage-nav-news-arrow--rightpage-nav_gridpage-nav_leftpage-nav_rightpinterestshield-checkslider-arrow--leftarrow-dxtwitter-footertwitteruserworldmapyoutube-footer

“ONYX XS EcoOne” protagonista dell’Open House del 6 luglio, presso Uteco Converting

12.07.2017

Il 6 Luglio, presso il ConverDrome®, centro di ricerca e sviluppo tecnologico di Uteco Converting, si è svolta l’Open House che ha avuto come oggetto “lo stato dell’arte attuale della tecnologia EB”. Al centro dell’attenzione è stata posta la “ONYX XS EcoOne” (presentata in anteprima in Drupa 2016, con risultati sorprendenti), oltre ad alcune importanti anticipazioni relative al nuovissimo progetto Inkjet “Gaia”, che sarà presentata durante la LabelExpo 2017 (25-28 settembre, Bruxelles).

Hanno partecipato all’evento circa cento clienti, seguendo con estremo interesse gli interventi di Elsa Callini, Business Development Manager “ebeam Technologies”, David French: Manager Key Accounts per “Sun Chemical” e Nemanja Mikać CEO di “Al Pack d.o.o.”, Serbia, con la sua testimonianza di utilizzatore di tecnologia EB per la stampa flexo.

Oltre alle caratteristiche peculiari della macchina Uteco, Onyx XS EcoOne, che, con le soluzioni tecniche brevettate (su tutte Direct Drive Evo®, Kiss&Go®, Thermilox® e Thermowash®) riesce a garantire prestazioni elevate e stabili, Sun Chemical ha introdotto lo stato attuale degli inchiostri EB con tecnologia “Wet on Wet”, mentre ebeam Technologies ha descritto il principio di funzionamento dell’Electron Beam, ossia nell’ “irraggiamento” dello strato di inchiostro, depositato sul substrato, con un fascio di elettroni che innescano la reticolazione, ossia la polimerizzazione.

Ulteriore interesse ha destato l’intervento del Sig. Nemanja Mikać CEO di “Al Pack d.o.o.”, da anni utilizzatore e sviluppatore di tecnologia EB che, dopo una dettagliata analisi di mercato e tecnica, ha scelto Uteco, come partner per la prossima macchina da stampa con tecnologia EB, una Onyx XS EcoOne mod. 60.

 

Tra gli innumerevoli vantaggi che questa tecnologia può portare nel processo di stampa evidenziamo:

 

• Maggiore risoluzione con estensione del Gamut

• 50% in meno di dot gain rispetto alla stampa tradizionale

• Qualità superiore (brillantezza & resistenza)

• 25% in meno di consumo di energia

• 60% in meno di consumi di inchiostro

• Riduzione degli scarti

• riduzione del 100% delle emissioni di solvente

• Minori costi assicurativi

• Conformità con FDA

• Assenza di vapori di solvente

• Nessun rischio per l’operatore

A seguire, gli ospiti hanno potuto “toccare con mano” le potenzialità della tecnologia con una demo che ha messo in risalto le qualità sia di performance, che di stampa. La macchina ha stampato su materiale flessibile una quadricromia più vernice opaca utilizzando inchiostri Wetflex Sun Chemical perfettamente compatibili con l’asciugatura EB, ottenendo risultati eccellenti.

Un'area coperta e non accessibile al pubblico, inoltre, era dedicata alla nuovissima macchina rotocalco che verrà presentata in anteprima a Settembre.

 

L’evento è proseguito poi con la presentazione del nuovo progetto Inkjet, che sarà esposto in anteprima a LabelExpo 2017: Gaia, stampante digitale a getto di inchiostro modulare, flessibile e facile da utilizzare, ideata per la stampa su supporti flessibili e adatta all’utilizzo di tecnologie EB, UVLED. Gaia è perfetta per affrontare in sicurezza il mercato dell’imballaggio alimentare, garantendo un bassissimo impatto ambientale. Grazie alla collaborazione con EB Technologies inoltre, Gaia integra l’innovativa lampada Ebeam Compact nel suo processo, permettendo la polimerizzazione completa degli inchiostri.

Alla LabelExpo sarà presentato il modello entry level con una velocità di stampa fino a 25 m/min, con una risoluzione fino a 720 x 360 dpi, e la possibilità di personalizzare al massimo il processo di stampa, anche inserendo in linea elementi tradizionali come quelli flessografici.

La giornata si è conclusa poi con una splendida visita guidata con aperitivo e cena sotto le stelle alla Cantina di Soave, in Borgo Rocca Sveva, nel suggestivo contesto del maestoso Castello di Soave.

Top