casi di successo

Dall’Italia al Giappone: Daishowa inaugura la terza flessografica Uteco

Daishowa Paper Products and Packaging è un’azienda giapponese di circa 1000 dipendenti che opera nel settore della carta. È stata fondata nel 1904 e collabora con Uteco dal 2011. La collaborazione, iniziata con l’acquisto di una macchina flessografica, ha posto le basi per un rapporto di crescita costante e comune. Nel 2018 infatti Daishowa ha ufficialmente messo in produzione la nuova macchina da stampa Topaz 608 realizzata da Uteco con tecnologia flessografica di alta qualità.

The inauguration of the Uteco machine at Daishowa

A giugno 2018, a Yokaichi, vicino a Kyoto, Daishowa ha inaugurato due nuovi impianti, dei quali uno è dedicato alla produzione di sacchetti dell’azienda giapponese NewLong.

La cerimonia ufficiale si è svolta secondo le più antiche tradizioni giapponesi. Erano presenti il proprietario e amministratore delegato Ryosuke Saito, manager e dipendenti di Daishowa, Davide Cucinella, CMO di Uteco e Mr. Hongo, direttore di Itochu Machine, il distributore di macchine da stampa Uteco in Giappone.

Uteco si distingue nuovamente per la sua tecnologia e affidabilità anche in un mercato particolarmente esigente come quello giapponese.

Siamo lontani migliaia di km ma così vicini nel modo di pensare. Ho scelto Uteco perché ha una visione innovativa e le sue macchine per la stampa sono opere perfette da ogni punto di vista.
Ryosuke Saito Amministratore delegato e proprietario di Daishowa Paper Products
Daishowa inaugura la terza flessografica Uteco

Topaz

La macchina entry level di Uteco per la stampa flessografica gearless con un design ispirato al concetto di modularità, senza compromessi per un rapido ritorno dell’investimento. 

Topaz Uteco flexographic printing machine